Nei punti che seguono sono articolati gli indirizzi e le scelte definiti dal Dirigente Scolastico, dal Collegio Docenti e dal Consiglio di Istituto espressamente finalizzati alla elaborazione del Piano Triennale dell’Offerta Formativa 2016-2019.

La validità dei contenuti del documento e del Piano Triennale dell’Offerta Formativa è subordinata, limitatamente alle compatibilità di organici, alla verifica da parte dell’USR del Veneto ai sensi dell’art. 1, comma 13 della L. 107/2015.

Ai fini del presente documento le convenzioni terminologiche sono:

  •         per “legge” la Legge n° 107 del 13/7/2015; della predetta legge si riportano esclusivamente i numeri progressivi dei commi senza specificazione dell’appartenenza all’art. 1
  •         per “decreto” il DPR 275/1999 come modificato dal comma 14 della legge
  •         per “indirizzi” gli indirizzi per le attività della scuola e per “scelte” le scelte di gestione e di amministrazione, di cui al comma 4 dell’art. 3 del decreto
  •         per PTOF il Piano Triennale dell’Offerta Formativa ex art. 3 del decreto
  •         per “DPR 80” il DPR n° 80 del 28/3/2013 (autovalutazione e valutazione del sistema istruzione)
  •         per RAV il rapporto di autovalutazione ex art. 6, comma 1 lett. a/2 del DPR 80
  •         per TU il testo unico ex D.L.vo 297/1994
  •         per “Istituto” l’Istituto di Istruzione Superiore Leon Battista Alberti di Abano Terme (PD)
  •         per OF l’offerta formativa d’Istituto
  •         per DS il Dirigente Scolastico
  •         per DSGA il Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi per “AA” il personale assistente amministrativo per “CS” il personale collaboratore scolastico.

Gli indirizzi e le scelte che seguono sono finalizzati alla elaborazione e ottimizzazione del PTOF 2016-2019 in conformità con le disposizioni normative richiamate al successivo punto 2).

Indirizzi e scelte si conformano anche ai criteri della trasparenza, flessibilità, semplificazione, valorizzazione delle competenze, continuità con le esperienze precedenti, attenzione alle sollecitazioni e alle istanze emergenti nell’istituto e nel suo contesto.

Ne consegue che il presente documento è un documento “aperto”, che interagisce con tutte le elaborazioni, anche non formali, prodotte dai soggetti, interni ed esterni, che concorrono allo sviluppo dell’istituto.

Il documento è elaborato in conformità con le seguenti disposizioni normative:

  1.      commi 2, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 57, 124 della legge 
  2.      art. 3 del decreto
  3.       art. 6 DPR 80 (RAV)
  4.      testo unico delle disposizioni in materia di istruzione D.L.vo 297/1994 per le parti in vigore e.vigente CCNL comparto scuola